Privacy Policy
Pages Menu
Facebook
Categories Menu

Centro accoglienza minori stanieri non accompagnati

All’interno del Centro di Accoglienza del San Luigi attualmente sono presenti 15 minori stranieri non accompagnati. I ragazzi presenti oggi sono di nazionalità egiziana (10), albanese (3) senegalese (1) e gambiana (1).

Nell’arco dell’anno sono entrati in totale 30 ragazzi di diversa età, origine e provenienza, ma con una forte preponderanza di ragazzi egiziani. Il 90% dei ragazzi che abbiamo accolto durante l’anno appena trascorso sono di religione musulmana e quasi tutti praticanti. Ogni venerdì essi si recano quindi presso il vicino Centro di Preghiera Musulmana e rispettano le altre prescrizioni religiose come le preghiere quotidiane, il Ramadan e l’astinenza da carni di maiale.

Le necessità quotidiane sono varie ed eterogenee: dall’organizzazione e svolgimento dei corsi di italiano, alla cura sanitaria dei ragazzi, dall’inserimento scolastico alla cura dell’ordinario funzionamento della struttura, dai rapporti con uffici esterni, al coordinamento con volontari e tirocinanti che supportano ed affiancano il lavoro degli educatori.

L’équipe educativa ha provveduto alla rielaborazione di un regolamento della comunità approvato dall’UMS basato sui seguenti principi:

  • educazione all’autonomia
  • educazione alla fiducia:
  • educazione alla responsabilità e al rispetto reciproco
  • monitoraggio e momenti di confronto e riflessione (dinamiche di gruppo)

Un punto molto importante dell’autonomia riguarda l’inserimento dei ragazzi in tirocini formativi o borse lavoro.

Oltre alle attività quotidiane, durante l’anno sono stati organizzati:

  1. diversi incontri con studenti provenienti da scuole ed altri centri, che svolgono presso il nostro Centro alcune giornate di riflessione e ritiro, ad esempio: il Liceo Valsalice, l’Istituto Agnelli, l’Istituto Giulio, l’Istituto Flora. L’interazione e lo scambio tra coetanei crea risultati molto positivi per entrambi, sia per i ragazzi del Centro, sia per gli alunni in visita. Alcuni di essi, a conclusione della giornata, si sono resi disponibili anche per svolgere attività di volontariato con i ragazzi;
  2. tornei di calcio e sportivi con ragazzi coetanei;
  3. gite giornaliere: al mare, in montagna, al teatro, presso monumenti, al pattinaggio sul ghiaccio e in piscina ed uscite di gruppo.